Benvenuti nel mio fantastico mondo pieno di magia!

 

Qui troverete i gadgets in legno per collezionismo o cosplayer dei più bei cartoni animati degli anni 80!

 

Visitate le singole sezioni dei miei album, e ogni piccolo sogno può diventare realtà...

 

Non esitate a contattarmi per qualsiasi info!

 

 



LUCCA COMICS 2012, UN'AVVENTURA SUPER FANTASTICA...

Adesso Lucca Comics è finita e a mente serena è giusto tirare le somme. Se tre anni fa dopo Romics 2009 avevamo scritto che era stata un’avventura fantastica, questa volta dobbiamo dire che è stata un’avventura super-fantastica!!!

L’ARRIVO A LUCCA

Mercoledì 31 Ottobre, giorno della partenza, mi sono svegliata alle 5:30 e purtroppo avevo un forte mal di gola e qualche lin

 

ea di febbre e fisicamente ero a pezzi…ma non potevo rinunciare mica ad andare a Lucca!!! L’aeroporto dista da casa mia un quarto d’ora-venti minuti e alle 6:45 ero già a fare il check-in; un pò di attesa per l’imbarco e alle 8:50, con 15 minuti di ritardo, ero in volo sull’Air One Catania-Pisa. Atterraggio a Pisa alle ore 10:20, il tempo di prendere il bagaglio, comprare i biglietti del pullman per Lucca e alle 11:00 ero già in viaggio per la città della fiera. Il pullman ci ha lasciato proprio a 50 metri dal B&B che avevo prenotato, e credetemi tra lieve influenza e stanchezza per il viaggio, più il fatto che non avevo mangiato non mi reggevo in piedi…Poi una volta al B&B ho mangiato un panino, mi sono riposata qualche oretta e verso le 16:30 siamo andati al mio stand, credendo di dover solo chiudere le teche e sistemare le mie creazioni, precedentemente spedite a Lucca… Niente di tutto questo… la Ninja Zone era ancora un cantiere aperto: tavole, bulloni, viti, plexiglass, pacchi imballati. E come dicono in un noto spot pubblicitario, solo un miracolo ci avrebbe potuto salvare… Abbiamo lavorato circa 10 persone fino a quasi mezzanotte e poi quasi sfiniti siamo rientrati al B&B che era a circa 20 minuti a piedi dal Japan Palace.

I GIORNI DI FIERA

La mattina del 1° Novembre verso le 9:00, dopo una colazione al bar con cornetto e cappuccino, siamo arrivati allo stand. A quel punto abbiamo sigillato le teche, abbiamo ripulito il tutto e solo verso le 11:00 la Ninja Zone ha potuto aprire. Da qui in poi sono stati momenti fantastici, la meraviglia provata da chi vedeva e fotografava le mie creazioni mi riempiva il cuore… Poi cominciavate ad arrivare voi, mi riempivate di complimenti, di sorrisi, di foto e questo mi dava coraggio. La mia paura era che l’asta finale sarebbe stata un flop, ma non tanto da un punto di vista economico, visto che con Carmelo avevamo calcolato un po’ il tutto ponendoci degli obiettivi precisi, e mettendo tutte le possibilità in preventivo, ma tanto da un punto di vista d’immagine… che figura avremmo fatto se non fosse venuto nessuno? Il rischio c’era visto che la fiera di Lucca è molto ma molto grande, molto dispersiva, vi sono troppi eventi che si accavallano e la mia unica sicurezza in quel momento erano solo 12 persone, ovvero i giocatori Deluxe. Noi nel nostro piccolo abbiamo cercato di pubblicizzare il più possibile l’evento, ma ovviamente siamo una goccia d’acqua nell’oceano. Poi molti di voi che mi seguite su internet non eravate a Lucca, insomma il timore di fare una brutta figura c’era… Ma come dicevamo prima, parlando con voi dal vivo, conoscendovi meglio ci siamo resi conto con Carmelo che quello per cui ci eravamo spesi tanto, poteva dare i suoi frutti.


Ora però parliamo di voi. Per ringraziarvi ci vorrebbe un libro, ci proviamo in poche righe. In primis lasciatemi ringraziare Daniel Valentin Simionl’autore del Dizionario dei Cartoni animati e la Anton Edizioni che mi hanno voluto fortemente in quest’avventura con loro nella Ninja Zone. Quindi un grazie a DanielLauraAnton ma anche agli splendidi Luca e Silvia adEric e al maestro Morabito.

Un grazie alle mie amiche più frizzanti e scatenate Franca e Liliana, che senza offese per nessuno sono anche quelle che in questi anni (insieme aMonica Onlyshojo) si sono portate a casa l’intera mia collezione. Ovviamente il mio grazie va anche al clone (gemella) di Franca e cioèChiara che non è potuta essere a Lucca perché rimasta a Roma a lavorare nel loro B&B. Di loro dovrei parlare ore. Franca l’avevo già conosciuta dal vivo a Roma, Lilly la conoscevo su facebook ma dal vivo è uno spettacolo, in tutti i sensi ed ha una allegria contagiosa. Di Franca e Chiara cosa dire, sono due ragazze stupende e dal cuore d’oro e se la mia esposizione è stata più bella il merito è anche loro che mi hanno prestato dei favolosi plush della loro collezione.

Un grazie a Benedetta per tutto quello che ha fatto per me aiutandomi anche a fine asta;

Un grazie a Maddalena, dolcissima, che dopo facebook ho avuto modo di conoscere dal vivo, ho visitato anche il suo fantastico stand. Grazie Maddy che nonostante tutto il tuo lavoro hai avuto modo di venire e partecipare all’asta. 

Un grazie a Prisca per aver partecipato all’asta e con tanti sacrifici economici si è portata a casa il meglio delle creazioni di Sailor Moon. 

Un grazie anche a Chiara e al suo ragazzo Donato, per la gentilezza e la dolcezza che ci hanno trasmesso. Proprio in queste ore sto scoprendo attraverso il suo sito e blog che Chiara è un’altra sfegatata fan delle majokko…sono felice che si sia portata a casa uno dei pezzi forti delle mie creazioni, ovvero il salvadanaio di Pollon. Davvero di cuore siete una bellissima coppia!!!

Come una bellissima coppia sono Maria Laura e Michel, anche loro molto simpatici. Maria Laura è la ragazza più fortunata che conosciamo avendo vinto ben tre e dico tre sorteggi…scherzo Maria Laura ancora un abbraccio a te e Michel e vi auguro tanta fortuna nella vita.

Un grazie di cuore anche ad Angela e Leonardo, anche loro di Velletri come Maria Laura e Michel, ed anche loro simpaticissimi e davvero una bellissima coppia. Grazie anche a voi di aver partecipato alla mia asta e un in bocca al lupo per tutto.

Un grazie di cuore ad Eleonora (Angol Mois) simpaticissima ragazza di Prato che ci segue da sempre. Grazie Eleonora di essere passata nei giorni precedenti e di avere partecipato all’asta.

Grazie anche alla dolcissima Sara, davvero molto bella con i suoi tratti thailandesi, grazie di cuore anche a te per aver partecipato all’asta.

Un grazie anche a Velia e Alessandro per la loro partecipazione all’asta e per essere passati giorni prima a visitare il mio stand.

Grazie anche a Giorgia che pur essendo impegnata con i suoi coplayer e riuscita a mandare all’asta un’amica al posto suo.

Un grazie anche a Lilarani e Sorien che hanno partecipato all’asta da giocatori liberi.

Ed ora un grazie particolare lo dobbiamo a tutti quelli che ci sono venuti a trovare: Monica OnlyshojoGiuseppe di Majokko ShopYukari,Marco AlbieroFabio CassellaMarcone AntonioVeronica Bruno, e poi ancora RobertaAliceGloriaWilliamSimone e la sua ragazza,EmanuelaYumekui e tutti gli altri che mi stanno taggando in queste ore nelle loro foto sulle pagine facebook. 

 

Un grazie speciale per la loro gentilezza a Daniela (www.facebook.com/danielapupajewels) e agli amici di Queen Kikokeshi (www.queenkikokeshi.it). 

 

Siamo davvero felice di aver conosciuto tutti questi ragazzi. Monica e Giuseppe li conoscevamo da anni e li avevamo già incontrati a Romics, conoscere gli altri è stata una sorpresa e ci ha fatto un immenso piacere.

IL RIENTRO

Domenica sera, a fine asta, eravamo stanchissimi ma felicissimi. L’asta era andata bene grazie anche al bravissimo Luca Alberici e agli ospiti che l’hanno animata: i Raggi fotonici, Fabrizio Mazzotta e la mitica Clara Serina, tutte persone fantastiche che porteremo sempre nel cuore.


Lunedì mattina, dopo la colazione, siamo partiti alle 10:00 in pullman per Pisa dove siamo arrivati un’ora dopo, poi un pò d’attesa, Check in, imbarco e alle 14:00 in volo per Catania. Il viaggio di ritorno è stato sereno e molto bello, anche perché stavo meglio fisicamente e c’era un tempo bellissimo rispetto all’andata. L’atterraggio è avvenuto all’aeroporto militare di Sigonella (20 minuti da Catania) la più grande base nato d’Europa, visto che l’aeroporto Fontanarossa rimarrà chiuso per lavori alla pista fino al 5 Dicembre. Mentre eravamo in volo, ci mancava già Lucca, i lucchesi (persone stupende e squisite) e ci mancavate voi. Quando verso le 15:00 il capitano annunciava che era iniziata la discesa verso Catania, e che avremmo trovato a terra una temperatura di 27 gradi abbiamo capito di essere tornati a casa…e quando il portellone dell’aereo si è aperto e abbiamo visto una hostess in maniche corte, Lucca ci mancava un pò meno, ma solo da un punto di vista climatico…
Laura e Carmelo by Majokko Creazioni